You are here

Decarbonizzazione del mix energetico

7ENERGIA PULITA E ACCESSIBILE

Assicurare a tutti l’accesso a sistemi di energia economici, affidabili, sostenibili e moderni

13LOTTA AL CAMBIAMENTO CLIMATICO

Promuovere azioni, a tutti i livelli, per combattere il cambiamento climatico

Nel 2015 è stato adottato a Parigi dalle 196 parti della convenzione quadro delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici (UNFCCC) l’accordo che punta essenzialmente a limitare l’aumento della temperatura globale al di sotto di 2 °C e ad adoperarsi per non superare gli 1,5 °C.
L’accordo di Parigi sul Clima rappresenta una grande opportunità per contribuire alla transizione verso un modello economico globale sostenibile, più rispettoso dell’ambiente e in grado di creare sviluppo in sinergia con i territori, nell’ambito delle comunità e delle diversità.
La decarbonizzazione del mix energetico al 2050 rappresenta, quindi, un elemento chiave e costituisce uno dei quattro pilastri strategici ESG (Environmental, Social and Governance) di Enel, insieme alle relazioni responsabili con le comunità, alla valorizzazione delle risorse che lavorano in azienda e all’innovazione ed efficienza operativa. Una strategia basata su una visione di lungo periodo che si traduce in obiettivi concreti:

  • riduzione del 25% entro il 2020 dell’intensità delle emissioni di CO2 rispetto ai livelli del 2007;
  • investimenti di crescita nel settore delle rinnovabili pari a 5,2 miliardi di euro nel periodo 2017-2019;
  • nuova capacità di fonti rinnovabili pari a circa 8 GW1 entro il 2019;
  • riduzione, graduale e selettiva, degli impianti termici di produzione nei diversi Paesi di presenza;
  • attività di ricerca e sviluppo nell’ambito delle nuove tecnologie low carbon in ottica Open Power, coinvolgendo stakeholder interni ed esterni.

L’azione di contrasto al cambiamento climatico rappresenta anche uno dei quattro Obiettivi di Sviluppo Sostenibile delle Nazioni Unite su cui Enel si è impegnata, insieme a quello dell’accesso all’energia, dell’accesso all’educazione e del contributo allo sviluppo socio-economico delle comunità dei Paesi in cui opera. Oltre alle azioni che fanno leva sul mix di generazione, Enel è attiva nei settori dell’efficienza energetica, innovazione e digitalizzazione, contando su un sistema trasparente e robusto di governance. In particolare:

  • reti intelligenti e digitalizzazione: Enel ha dimostrato la propria posizione di leadership non solo sugli smart meter ma anche nella gestione automatica e intelligente delle reti integrando tecnologie innovative;
  • generazione distribuita e reti isolate: Enel è impegnata nel campo dell’elettrificazione offgrid con diverse iniziative in Africa, America Latina e Asia;
  • generazione da rinnovabili sempre più efficiente: Enel integrerà all’interno del proprio mix di generazione sempre più energie rinnovabili e contribuirà alla spinta al massimo dell’efficienza delle singole tecnologie, nonché allo sviluppo di sistemi ibridi, come quello di Stillwater in Nevada (USA) che integra le tecnologie geotermica, fotovoltaica e solare termica;
  • incremento dell’efficienza energetica attraverso l’uso di tecnologie elettriche: Enel è particolarmente impegnata nel campo dello sviluppo della mobilità elettrica, attraverso la partecipazione a progetti internazionali di ricerca (per esempio, EVA+), la realizzazione di infrastrutture di ricarica smart (per esempio, tecnologia V2G), la collaborazione attiva con stakeholder rilevanti. Nel contempo, come utility che fornisce servizi ai clienti finali, Enel è promotrice della diffusione di apparecchiature elettriche efficienti e tecnologie di controllo e gestione digitali dei consumi che migliorano la risposta e il comportamento dei consumatori.

In questo scenario, l’economia circolare, che coniuga crescita e sostenibilità ambientale, è un elemento trasversale del processo di decarbonizzazione.

1 La crescita di 8 GW della capacità rinnovabile è dovuta per 6,7 GW a una crescita organica (compreso modello di BSO) e per la restante parte a una crescita non organica.

SDG di riferimento: 
Principali azioniTarget
Sviluppo di capacità rinnovabile~+8 GW di capacità rinnovabile addizionale nel periodo 2017-2019
Riduzione della capacità termoelettrica~10,3 GW nel periodo 2017-2019
Riduzione delle emissioni specifiche di CO2<350 gCO2/kWheq al 2020 (-25% rispetto all’anno base 2007)
Ambientalizzazione* di impianti selezionati~500 milioni di euro di investimenti nel periodo 2017-2020
Piano di Sostenibilità 2017-2019